Posted on Lascia un commento

Peperoncino in Calabria

Peperoncino CalabresePeperoncino Calabrese

In Calabria, una regione baciata dal sole, i peperoni ed in particolare il peperoncino trova un habitat ideale, sia per il clima secco, che per il terreno ricco e poco sfruttato.

La pianta di peperoncino, infatti, ama i terreni ricchi, un’esposizione soleggiata e una discreta irrigazione.

Il peperoncino, in Calabria, viene considerato un alimento tipico a grande consumo gastronomico: è presente in quasi tutte le ricette tradizionali.

Cucina Calabrese

Nella cucina calabrese è, infatti, difficile trovare un piatto, fresco o conservato, in cui non appaia, il peperoncino fresco o essiccato e poi macinato, in dosi modiche o esagerate è sempre presente.

La Calabria è la regione che in Italia consuma più peperoncino ed e anche la regione dove i produttori si dedicano maggiormente alla creazione di prodotti in cui viene utilizzato il peperoncino.

Ufficialmente, il primo a portare il peperoncino dalle americhe fu Cristoforo Colombo che lo descrisse nel suo diario e portò in Europa il chili messicano già coltivato dagli Aztechi.

L’uso di tale spezia si diffuse rapidamente presso le popolazioni calabresi che ne apprezzarono le qualità disinfettanti e per la sua capacità di conservaregli alimenti, soprattutto della carne di maiale.

Anche grazie al peperoncino calabrese sono diventati famosi in tutto il mondo salsicce, soppressate, capicolli e piatti tipici calabresi come la “nduja” originaria di Spilinga, in provincia di Vibo Valentia o come il morsello del catanzarese o la sardella tipica in tutta la costa ionica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *